Emergenza covid-19: Informiamo i nostri clienti che a causa dell'emergenza covid-19 che sta colpendo il nostro paese, gli ordini effettuati a partire dal 1 marzo 2019 saranno regolarmente presi in carico, ma le spedizioni saranno effettuate non appena la situazione renderà possibile lo svolgimento delle operazioni in totale sicurezza.
Ci scusiamo per il disagio e ci auguriamo che la situazione possa risolversi nel più breve tempo possibile, grazie per la gentile comprensione.

Le etichette delle bottiglie di vino. Una vera forma d'arte

Le etichette delle bottiglie di vino. Una vera forma d'arte

Quando si ha a che fare con una bevanda nobile e raffinata come il vino, nulla può essere lasciato al caso. Nel corso dei secoli le etichette delle bottiglie di vino hanno assunto sempre più una funzione non solo informativa, ma anche di comunicazione artistica e sfoggio della creatività


Può sembrare strano, ma per tantissimi consumatori, magari poco esperti in materia, l’etichetta della bottiglia di vino è uno dei fattori principali che determinano la scelta di una bottiglia, quando si è di fronte allo scaffale dell’enoteca di un supermercato. Per questo la scelta della grafica dell’etichetta è importante e molti produttori si affidano a professionisti del marketing, della grafica e anche dell’arte. 

Creare un’etichetta originale, creativa e bella, che faccia parlare di sé, non è cosa facile e alcuni studi di design e grafica pubblicitaria ne hanno fatto una vera specializzazione.

Molti concorderanno sul fatto che fare vino è una vera e propria arte. In una società dove l’apparenza è tutto, però, un buon vino deve presentarsi sul mercato in maniera accattivante, con un packaging che attiri l’attenzione del consumatore e che lo invogli a compralo. Tanti sono coloro, magari meno conoscitori del settore, che scelgono un vino in base alla bellezza dell’etichetta, piuttosto che in base alla fama della cantina o al tipo di uva.

Ecco perché lo sforzo di un’etichetta ben fatta, che sia sì bella ma anche (e soprattutto) rappresentativa del vino e della cantina, merita di essere riconosciuto e premiato.

L’arte in etichetta

Data la premessa, non risulta strano se molti artisti nel corso degli anni abbiano collaborato con i vignaioli per mettere il loro tocco su una bottiglia. Château Mouton Rothschild, tenuta storica situata a Pauillac, ha fatto dell’etichetta d’autore una sua caratteristica distintiva. Dal 1945 lo Château ha collaborato con i più grandi artisti contemporanei: Georges Braque, Salvador Dalì, Joan Mirò, Marc Chagall, Wassily Kandinsky , Roberto Matta, Pablo Picasso, Andy Warhol, Francis Bacon, Robert Wilson… Non è certo un caso se una bottiglia di Château Mouton Rothschild può arrivare a costare centinaia di dollari!

Anche in Italia, terra d’arte, non potevano certo mancare esempi simili, basti pensare alla mostra di etichette che si tiene in gennaio a Cairo Montenotte, nel savonese, e che ogni anno attira migliaia di viticoltori. 

Il lascito di un collezionista privato ha dato vita a un’esposizione unica nel suo genere: 70 mila etichette tutte da vedere alternate a foto d’epoca e lavagne sulle quali sono riportate frasi dedicate al vino consentono di percorrere una storia lunga più di un’epoca.


  Prodotto aggiunto al carrello!